Il ricordo in musica per rendere omaggio al defunto nel suo ultimo viaggio

Il ricordo in musica per rendere omaggio al defunto nel suo ultimo viaggio

I funerali da sempre sono accompagnati dalla musica. Fin dall’antichità a fare da cornice ai riti funebri erano dei canti o una leggera musica di sottofondo che permetteva ai presenti di raccogliersi nel ricordo del defunto. Una consuetudine che viene utilizzata ancora oggi perchè un accompagnamento musicale adeguato può essere d’aiuto nel delicato e complesso processo di elaborazione del lutto. La musica riveste un ruolo particolarmente importante anche perché riempie i momenti di silenzio che solitamente sono caratterizzati dal dolore e dalla malinconia.

La musica, uno strumento importante per i ricordi e le emozioni

Ascoltare una canzone o semplicemente qualche nota può portare alla mente degli attimi felici vissuti insieme alla persona cara scomparsa. Le note e le parole di una canzone, poi, possono favorire la commozione ed il pianto, decisamente efficaci per liberarsi di parte del dolore che accomuna i famigliari e le persone più vicine al defunto.

La musica nei funerali ha inoltre anche un ruolo fortemente aggregativo. Diventa anche un importante mezzo di comunicazione ed unione specialmenti in momenti così delicati e personali.

Permette infatti di coinvolgere emotivamente tutti i presenti al funerale e può condurre ad un sentimento di commozione che aiuta nell’elaborazione comune del lutto. Ecco che la scelta della musica adeguata diventa fondamentale per accompagnare i presenti al saluto della persona cara scomparsa.

L‘accompagnamento musicale nella Casa Funeraria Aiassa

La musica permette di rendere omaggio al defunto nel suo ultimo viaggio. Proprio per questo la Casa Funeraria Aiassa, la prima costruita a Chieri, è dotata di un impianto filodiffusione da cui è possibile scegliere la musica per dare conforto ai famigliari del defunto. La scelta della musica nei funerali dipende se il funerale è religioso oppure laico.

Nel primo caso verranno proposti i classici cori religiosi oppure qualche canto religioso più moderno ma comunque sempre rivolto a Dio. Nel funerale laico, invece, la scelta è invece assolutamente più libera. E’ possibile optare per delle canzoni che rispecchino la personalità ed i gusti del defunto ma che allo stesso tempo non urtino la sensibilità dei presenti.

Leave a Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: